Il migliore indicatore per le opzioni binarie

Le opzioni binarie, dato il loro funzionamento semplificato, offrono in teoria il 50% di possibilità di vincere ad ogni trade effettuato. Ma nella realtà è necessario saper trovare delle informazioni sulla direzione che prenderà la tendenza a breve termine, per poter superare le statistiche e assicurarsi così una buona redditività. Per sapere in anticipo in quale direzione evolverà una tendenza è necessario ricorrere a degli indicatori che possono essere grafici, ed utilizzare l'analisi tecnica, o fondamentali, ed utilizzare il calendario economico. Vedremo qui quale sia il miglior indicatore per le opzioni binarie per entrambe le categorie.

 

Perché utilizzare un indicatore per le opzioni binarie?

Poiché le opzioni binarie, in considerazione della loro semplicità, possono essere utilizzate facendo riferimento unicamente al proprio istinto, da principio ci si può domandare perché sia necessario ricorrere ad un indicatore. Ciò dipende semplicemente dal fatto che le opzioni binarie non sono un gioco d'azzardo ed è ovviamente preferibile sapere di cosa si parla e su cosa si scommette.

Utilizzando un indicatore tecnico o fondamentale in un momento specifico per speculare al rialzo o al ribasso di un attivo, le possibilità di vincere aumentano sensibilmente e quindi anche quelle di intascare dei guadagni. Non è allora ovviamente necessario moltiplicare i trade per ottenere dei profitti interessanti: è sufficiente infatti trovare la buona opportunità.

Ciò vale a dire che è preferibile ottimizzare un unico trade individuando, grazie ad un indicatore, la miglior opportunità di trading.

 

Gli indicatori tecnici per seguire la tendenza

Seguire la tendenza è il miglior modo di guadagnare con le opzioni binarie e sono quindi proprio gli indicatori di tendenza a dover essere privilegiati quando si effettua l’analisi del corso di un attivo. Tra gli indicatori di tendenza più affidabili e più performanti si trovano le medie mobili, le bande di Bollinger, l’RSI e il MACD.

Il MACD è particolarmente interessante perché è relativamente semplice da interpretare. In funzione della maniera in cui le due curve si incrociano indica chiaramente una tendenza rialzista o ribassista che permette di prendere rapidamente posizione.

Le medie mobili saranno utili per individuare un’inversione di tendenza, momento ideale per sottoscrivere un’opzione binaria.

Le bande di Bollinger indicano, da parte loro, in quale direzione è più probabile che il prezzo di un attivo evolva a breve termine, avendo cura di scegliere un grafico con piccoli intervalli temporali.

Infine, l’RSI, sebbene un po’ più complesso e riservato ai trader più esperti, fornisce indicazioni di tendenza molto affidabili e precise.

È evidente che l’utilizzo simultaneo di più indicatori tecnici fornirà dei risultati più precisi e più affidabili rispetto all’utilizzo di uno solo.

 

Gli altri indicatori da seguire per trattare le opzioni binarie

Abbiamo appena passato in rivista i principali indicatori tecnici da seguire per trattare le opzioni binarie. Questi indicatori possono essere utilizzati a complemento di altri indicatori come gli indicatori fondamentali. Per questi ultimi basta consultare quotidianamente un calendario economico e reperire su di esso gli eventi che possono influenzare le quotazioni. Associando tali dati a quelli dell’analisi tecnica si rafforzeranno ulteriormente le possibilità di veder realizzate le proprie previsioni e quindi si avranno maggiori probabilità di guadagnare.

È anche possibile utilizzare dei segnali di trading forniti dal proprio broker che indicano chiaramente le probabilità di rialzo o di ribasso di una tendenza. Questi segnali sono solitamente accompagnati da un indice di affidabilità che permette di isolare le previsioni più interessanti. Allo stesso modo, il social trading è un modo efficace di procurarsi dei segnali profittando dell’esperienza dei trader più esperti della piattaforma su cui si sta speculando.

 

Il miglior indicatore tecnico per le opzioni binarie

Le opzioni binarie si trattano su dei periodi molto brevi, generalmente tra 1 ed alcuni minuti. É quindi preferibile interessarsi agli indicatori grafici che si dimostrano più precisi a breve termine. Tra i dati che vengono proposti gratuitamente dai broker e nell'analisi tecnica in tempo reale, i punti pivot nonché i supporti e le resistenze sono dei buoni punti di ingresso sul mercato.

Per esempio, si può attendere il raggiungimento di una resistenza principale e sottoscrivere la propria opzione giusto dopo questa. Se la quotazione ha rotto tale resistenza si prenderà posizione al rialzo mentre se questa resistenza dà luogo ad un'inversione si prenderà posizione al ribasso.

 

Il miglior indicatore fondamentale per le opzioni binarie

Gli indicatori fondamentali e più in particolare i dati provenienti dal calendario economico sono dei preziosi alleati per le strategie sulle opzioni binarie. Aiutandosi con tale calendario, si possono infatti individuare i momenti più appropriati per un'accelerazione o un'inversione di tendenza.

Per esempio, la pubblicazione degli stock di petrolio statunitensi hanno una forte influenza sulle quotazioni. Prendendo posizione appena dopo la pubblicazione di tali valori si avranno buone possibilità di approfittare di una forte volatilità e di vedere quindi vincere i propri trade.

In ogni caso, anche se si utilizza un indicatore tecnico, non si deve mai dimenticare di consultare il calendario economico per individuare i dati che possono avere un'influenza.

Utilizzate i migliori indicatori online

Per avere accesso ai migliori indicatori per le opzioni binarie, raggiungete un broker serio che propone gratuitamente sulla sua piattaforma numerosi indicatori tecnici e dei grafici personalizzabili.

Ti potrebbero anche interessare:

Come si diventa un buon trader?

Imparate rapidamente a diventare un buon trader di opzioni binarie grazie ad alcuni semplici consigli che vi daranno le chiavi del trading e vi sveleranno...

Metodi di trading adattati alle opzioni binarie

Scoprite quali sono i metodi di trading più adatti al trading di opzioni binarie ed alcune spiegazioni per metterli in opera ed utilizzarli facilmente...

Applicare la strategia Risk reversal alle opzioni binarie

Il risk reversal è una tecnica utilizzata in Borsa. Questo articolo tende ad aiutare il trader a mettere in pratica questa strategia di trading tanto...

Come scegliere tra rialzo e ribasso?

Trattare sulle opzioni binarie consiste nell’anticipare la direzione che prenderà la tendenza del valore di un attivo a breve termine. Scoprite come...